fbpx

ACUFENE, UN COMUNE DISTURBO DELL’UDITO E IL SUO RIMEDIO

Centri-BELOTTI-OtticaUdito-SalaUdito-Acufene

L’acufene è un disturbo dell’udito che si avverte come una sensazione di fastidio acustico, che può essere generata non tanto da fonti esterne quanto da direttamente dall’interno dell’apparato uditivo. Chi ne è affetto può percepirlo come un ronzio, un fruscio, un fischio, un sibilo o altri suoni simili di sottofondo, più o meno rumorosi, in un orecchio, in entrambi o addirittura al centro della testa.

Chi è affetto da acufene ne ha una percezione totalmente individuale, che può essere continua e costante, oppure intermittente ad intervalli regolari. Vista la particolare natura del problema acufene, è fondamentale che la diagnosi sia quanto più attenta ed accurata possibile: gli specialisti nei nostri Centri BELOTTI OtticaUdito sapranno condurla in un percorso con le maggiori attenzioni del caso per l’acufene e nel trattamento di esso con la terapia personalizzata e gli strumenti più indicati, quali i nostri apparecchi acustici.

 

ACUFENE ED I SUOI SINTOMI PRINCIPALI

Chi è affetto da acufene lo percepisce principalmente come una sensazione di fischio in una o entrambe le orecchie. La percezione dell’acufene può aumentare o diminuire a seconda del livello di rumorosità dell’ambiente in cui ci si trova, che va ad influire su di esso andandolo o meno a mascherare. Tipicamente mascherato se si trova in luoghi affollati o rumorosi tipo centri commerciali o nel traffico, l’acufene torna però alla carica alla sera o quando è il momento di riposarsi, mettendola in difficoltà a rilassarsi e ad addormentarsi. Alcuni soggetti, affetti da bruxismo, possono denotare anche l’insorgere di acufene durante il sonno, che tendenzialmente andrà poi a manifestarsi ancora più forte al risveglio.

Purtroppo, più alto è il volume dell’acufene, più sarà difficile controllarlo con possibilità di incidere negativamente sulla qualità della vita. I nostri tecnici dei Centri BELOTTI OtticaUdito sapranno guidarla nel percorso migliore per la risoluzione del problema.

 

LE CAUSE PRINCIPALI DELL’ACUFENE

Alcune tipologie di acufene sono più comuni di altre, andiamo a trattarne alcune e a capirne le loro cause.

  • Acufene dopo la discoteca o un concerto, è un vero classico nei giovani e non, amanti della musica. Tipicamente si risolve da solo dopo un periodo più o meno breve di qualche ora (solitamente entro le 24h). Se non dovesse risolversi le consigliamo di rivolgersi in uno dei nostri Centri BELOTTI OtticaUdito per un esame.
  • Acufene da trauma acustico, per chi è esposto a suoni e rumori forti ed intensi in maniera più o meno prolungata. Per la prevenzione di questo ricordi che nei Centri BELOTTI sono disponibili i tappi protettivi, realizzati su misura nei migliori materiali.
  • Acufene da bruxismo, quando è generato dallo scricchiolio dei denti
  • Acufene in gravidanza, quando è causato da stress, ipertensione e sbalzi ormonali dovuto allo stato interessante
  • Acufene da dolore cervicale, generato da dolori di origine cervicale, è ancora in fase di studio approfondito da parte dei medici

 

CONTRO L’ACUFENE: LA PREVENZIONE E LA PROTEZIONE

Se teme di poter incorrere nell’acufene le consigliamo innanzitutto di cercare di seguire uno stile di vita sano, regolare, venendo periodicamente in uno dei nostri Centri BELOTTI OtticaUdito per fare dei controlli sulla sensibilità uditiva.

Inoltre, sono da evitare situazioni eccessivamente rumorose: sia in luoghi di lavoro quali fabbriche o cantieri edili, sia in locali notturni, è importante anche la protezione tramite l’utilizzo di cuffie o di tappi, che noi di BELOTTI possiamo fornire studiati appositamente su misura per lei.

 

ACUFENE: COSE DA SAPERE E DA FARE

In caso di acufene è molto importante tenere presente i seguenti punti, senza farsi prendere da inutili ansie.

  • E’ importante fuggire dalle false e deleterie notizie del tipo che l’acufene sia incurabile o che sia il preludio ad una malattia peggiore
  • Acufene non indica perdita di udito progressiva: esistono pazienti di acufene che sentono benissimo, mentre di contro esistono persone che non soffrono di acufene e non ci sentono bene
  • Talvolta l’aumento di intensità dell’acufene non è indice di aggravamento della malattia ma solo di una variazione del meccanismo compensativo del cervello
  • Essere fiduciosi sapendo che per il disturbo generato dall’acufene ci sono molti mezzi e soluzioni adottabili

Ma soprattutto è fondamentale contattare un esperto. E’ qui che noi dei Centri BELOTTI OtticaUdito possiamo offrire l’eccellenza. I nostri tecnici specializzati la seguiranno con zelo e cura, trovando la soluzione più adatta e personalizzata al suo problema.

 

LE CURE PER L’ACUFENE

I tecnici BELOTTI si avvalgono degli strumenti e delle tecniche più all’avanguardia uniti all’attenzione continua verso i bisogni del cliente. Vediamo alcune delle nostre pratiche:

  • Innanzitutto contatto continuo, informazione e rassicurazione del paziente, che è al centro di ogni nostra procedura
  • Utilizzo di mascheratori, ovvero delle piccole protesi endoauricolari che producono suoni di diverse frequenze che vengono regolati per mascherare l’acufene nella sua frequenza identificata tramite un processo chiamato acufenometria
  • Protesi acustiche per i pazienti che soffrono anche di perdita di udito, aumentando la percezione del rumore, l’acufene viene attenuato
  • Tinnitus Retraining Therapy (TRT): terapia grazie alla quale si genera nel cervello del paziente, con sedute di counseling (colloqui e fornitura di informazioni) il meccanismo fisiologico dell’abitudine: noi sentiamo il nostro frigorifero ma di fatto non lo sentiamo! Il suo rumore è inutile per il nostro cervello e quindi non ce lo fa percepire; tale capacità di filtraggio degli stimoli inutili può essere raggiunta anche per l’acufene!
    La TRT si avvale anche di generatori di rumore indossabili che producono un suono che, regolato al di sotto dell’intensità dell’acufene, ne riducono il fastidio e facilitano il meccanismo dell’abitudine.
  • Tecniche di rilassamento e di biofeedback

Tutti i trattamenti su esposti non hanno valenza universale ma devono essere necessariamente personalizzati: per un paziente può funzionare l’uno o l’altro o più di uno in combinazione tra di essi. E’ qui che i nostri tecnici specializzati dei Centri BELOTTI fanno la differenza, instaurando un ottimo rapporto col paziente mettendolo al centro della propria professione.

 

Share