fbpx

3 motivi per cui dovresti fare subito un esame (gratuito) dell’udito

3 motivi per cui dovresti fare subito un esame (gratuito) dell’udito

Diffondere la cultura della prevenzione è uno dei valori che guida il nostro lavoro quotidiano, perché conosciamo l’importanza di diagnosticare in anticipo potenziali patologie. Per questo, oltre all’attività di prevenzione che svolgiamo nei nostri Centri,  abbiamo creato un Centro Mobile dotato di attrezzatura professionale che percorre il territorio del Canton Ticino per effettuare gratuitamente test accurati e gratuiti della vista e dell’udito.

PRENOTA ESAME UDITO GRATUITO

I vantaggi di una visita audiometrica professionale

Ma la principale attività di prevenzione, che portiamo avanti con successo da tanti anni, è l’esame dell’udito, che si può effettuare gratuitamente in tutti i nostri Centri. Si tratta di un esame professionale dell’udito, facile e non invasivo, svolto dai nostri tecnici specializzati.

Esistono numerosi test dell’udito online, ma sono ben diversi dall’esame audiometrico che si può effettuare grazie alle attrezzature e all’esperienza clinica maturata dai professionisti che operano nei nostri Centri. Per ottenere risultati affidabili e possibilmente esenti da errori è infatti necessario applicare metodi di misura e scegliere tra numerosi test disponibili, soggettivi e oggettivi, nella sequenza più conveniente.

Al contrario, il test audiometrico online, che in molti trovano cercando ad esempio “test udito youtube” sui motori di ricerca, forniscono risultati puramente indicativi, hanno uno scopo esclusivamente di tipo informativo e non possono in alcun modo sostituire una visita professionale dell’udito.

Ora che abbiamo spiegato in cosa consiste un controllo dell’udito professionale e quali sono le principali differenze con una semplice prova dell’udito on-line, vediamo i 3 motivi per cui dovresti fare subito un esame (gratuito) dell’udito.

PRENOTA ESAME UDITO GRATUITO

(1) Il cervello può dimenticare alcune funzioni uditive

È ormai entrato nelle nostre abitudini programmare periodicamente alcuni controlli medici, che effettuiamo regolarmente a scopo di prevenzione. Consideriamo assolutamente normale per il nostro benessere fare una visita di controllo dall’oculista, dal dentista, dal ginecologo o dal dermatologo.

Purtroppo non è ancora così per l’esame dell’udito, a cui spesso dedichiamo attenzione solo quando il problema uditivo è ormai conclamato. L’esame audiometrico è, invece, un vero e proprio strumento di prevenzione e permette di intervenire correttamente quando un’eventuale ipoacusia è in fase preliminare.

Curare precocemente l’insorgere di un deficit è fondamentale, perché il cervello ha bisogno dell’intero scenario sonoro per funzionare correttamente e se, a causa di un disturbo uditivo, non riesce a recepire alcuni rumori, potrebbe addirittura disimparare a selezionare i suoni corretti.

I processi che permettono al cervello di selezionare solo alcuni suoni, ad esempio per comprendere una persona che ci sta parlando all’interno di un locale affollato, sono complessi e, una volta deteriorati, risultano molto difficili da ripristinare con un apparecchio acustico. Se, al contrario, grazie a un test diagnostico per l’udito vengono individuate eventuali ipoacusie, si può intervenire immediatamente e fornire al cervello tutte le informazioni uditive di cui ha bisogno, prima che i nervi responsabili dell’udito si abituino a non reagire.

(2) Il 30% delle persone sopra i 60 anni soffre di ipoacusia

Proprio perché la prevenzione per l’udito non è ancora entrata a far parte delle nostre abitudini, l’impatto sul funzionamento del nostro udito non è da sottovalutare: le statistiche sottolineano che il 30% della popolazione sopra i 60 anni di età soffre di ipoacusia. Se sei all’interno di questa fascia demografica dovrebbe esserti a questo punto chiara l’importanza di fare subito un controllo audiometrico, anche se non ti sembra di avvertire disturbi, o ritieni che siano molto lievi. Come già spiegato precedentemente, tu senti principalmente con il cervello ed è fondamentale intervenire tempestivamente.

Se invece non rientri in questa fascia di età è il momento giusto per prendere l’abitudine di prenotare un esame dell’udito almeno una volta all’anno. Puoi effettuarlo gratuitamente in tutti i nostri Centri e il tuo io del futuro ti sta già ringraziando. È un piccolo gesto che fai oggi e di cui trarrai grande giovamento durante la tua vecchiaia.

Da considerare inoltre che in Svizzera sono oltre 750mila le persone che hanno un deficit uditivo e i primi segnali di calo si possono manifestare già intorno ai 30 anni. Possono essere causati dall’insorgere precoce di una patologia, oppure da un’eccessiva esposizione ai rumori dovuta, ad esempio, all’utilizzo scorretto delle cuffie.

(3) Se hai effettuato un esame più di un anno fa, è il momento di prenotare un nuovo appuntamento

Non sempre è semplice comprendere che si sta subendo un calo dell’udito, perché spesso si manifesta in modo nascosto, senza indizi evidenti. Per questo è importante far rientrare la visita dell’udito nella lista di quelle visite che effettuiamo periodicamente per tutelare il nostro benessere. Il nostro suggerimento è quello di effettuare un controllo una o due volte all’anno.

Spesso, infatti, è comune accorgersi di avere una perdita dell’udito solo dopo che questa ha già avuto un impatto spiacevole nella nostra vita, peggiorando la qualità delle nostre relazioni personali e professionali. Il rischio che questo accada può essere drasticamente ridotto, per questo dedichiamo grande attenzione a tutte le attività di comunicazione che sottolineano la grande importanza di una corretta attività di prevenzione.

Noi ci mettiamo tutto il nostro impegno e la nostra professionalità. A te basta un semplice gesto: con un click puoi prenotare oggi stesso un esame gratuito dell’udito. Se non hai mai fatto un esame o è trascorso più di un anno non rimandare, è questo il momento per fare prevenzione.

PRENOTA ESAME UDITO GRATUITO

Share