fbpx

Regali di Natale

centri-ottici-belotti-natale-2019-orizzontale

Quest’anno a Natale scelga di regalare un occhiale. Un accessorio moda intelligente, tanto utile quanto bello.

Visiti i Centri Ottici BELOTTI per l’idea giusta a partire da 149.- CHF.

Trovi il regalo di Natale giusto con la nostra guida interattiva.

I regali di Natale per le persone speciali che ci stanno a cuore devono essere speciali, pensati e personali, non il solito regalo di Natale fatto con oggetti tipo sciarpe, tecnologia o altro.

Si faccia consigliare dai Consulenti dei Centri Ottici BELOTTI per l’idea giusta:

  • I migliori brand solo da noi in Ticino: GUCCI, BALENCIAGA, MONCLER, TOM FORD e tanti altri
  • A partire da 149.- CHF le migliori marche sotto l’albero di Natale
  • Regali senza pensieri: se necessario, potrà cambiare il regalo entro il 18 gennaio 2020*

*Cambio dell’acquisto non convertibile in denaro.

 

MICHELLE UFFER VIENE A TROVARCI NEI CENTRI OTTICI BELOTTI E CI RACCONTA LA SUA ESPERIENZA

1 – QUANDO TUTTO INIZIA A BRILLARE – LA MAGIA DEL PERIODO PRENATALIZIO

Il periodo prenatalizio e la sua magia…

Personalmente? Non c’è periodo dell’anno che regga il confronto. No, nemmeno l’arrivo delle vacanze estive. Non fraintendetemi, amo l’estate, adoro il caldo e le lunghe giornate estive. Ma se parliamo di emozioni, non ho alcun dubbio. In questo sono rimasta irrimediabilmente bambina, e non ho nessuna intenzione di cambiare. Quando vedo le vetrine dei negozi che si vestono a festa, i panettoni che fanno capolino sulle tavole e tra gli scaffali, e gli alberelli che brillano come un abito da sera in paillettes, mi emoziono. Se poi sento in sottofondo la canzone “It’s beginning to look a lot like Christmas”, è finita. Mi sciolgo. Anzi, peggio: canto pure io. Al supermercato, in macchina, ai mercatini, agli eventi.

Ovunque. È più forte di me: il periodo prenatalizio per me è magia pura. Dopo le vacanze autunnali mi sento autorizzata a sfornare biscotti a forma di renne e stelle comete in quantità industriali, addobbo la casa illuminando tutta la via, ed inizio a pensare ai doni da mettere sotto l’albero per le persone che amo. E nonostante mi piaccia fare regali improvvisati durante tutto l’anno, a Natale c’è una dolcezza in più. Un regalo a Natale deve essere fatto davvero con il cuore, prendendosi del tempo e pensando alla persona amata, ai figli, ai genitori ed agli amici più preziosi. Dedicare del tempo a qualcuno, questo a mio avviso è il vero regalo. Non amo fare dei doni tanto per farli, e nemmeno le corse nei negozi pochi minuti prima che inizi il cenone della Vigilia. Così perderei un po’ di quella magia che invece il Natale ed i suoi preparativi devono portare con sé.

 

Centri-Ottici-BELOTTI-OtticaUdito-Michelle-Uffer-Regali-di-Natale-2

E quest’anno ho un’idea speciale, un dono utile e allo stesso tempo glamour che sarà certamente apprezzato. Avete mai pensato di regalare un paio di occhiali per Natale? Se pensate che sia troppo personale, vi correggo: ce ne sono per tutti i gusti, ed in base alla forma del viso, ai colori ed al proprio stile, sarà un gioco da ragazzi trovare il modello giusto. Basta una foto della persona alla quale vorreste fare questo regalo, ed i consulenti dei Centri BELOTTI OtticaUdito sapranno certamente consigliarvi al meglio. Prendetevi il tempo di acquistare un regalo personalizzato, e pensato, per le persone alle quali volete bene…e sarete sicuramente felici e soddisfatti anche a voi.

Articolo scritto da Michelle Uffer per Ticinonews.ch , 15 nov. 2019

 

2 – MINI ME, UN TREND IRRESISTIBILE

Non ho saputo resistere e ho dovuto scartare il pacchetto prima di Natale…

“Ti ho fatto un regalo! Vuoi sapere cosa è?”. Ecco, questa sono io. Faccio una fatica tremenda ad aspettare Natale, o un compleanno, o una qualsiasi festività per consegnare il regalo che ho comprato al parente o amico di turno. È più forte di me, non riesco ad incanalare bene l’entusiasmo e già mi immagino la faccia di colui che aprirà il pacchettino. Anche se è solo un pensiero, o qualcosa che ho fatto con le mie mani. Il fatto è che più che riceverli, alle persone che amo i regali mi piace proprio farli. Dunque, o li compro il giorno prima o addirittura il giorno stesso, oppure inizio a scalpitare costringendomi a rispettare la data giusta. E mi sembra di aver capito che, quando c’è in ballo un regalo, ho contagiato pure i miei bimbi con una certa impazienza. Che giustamente, nel loro caso, essendo ancora molto piccini insorge quando sanno che il regalo spetta a loro.

Centri-Ottici-BELOTTI-OtticaUdito-Michelle-Uffer-Regali-di-Natale-3

E niente, la faccio breve dicendovi che ci siamo cascati di nuovo. Lo so, lo so, i pacchetti a Natale vanno messi sotto l’albero…ma abbiamo fatto una piccola, grande eccezione. Ci siamo fatti prendere la mano dal trend “mini me”, e così la consegna degli occhiali comprati presso i Centri Ottici BELOTTI è già stata fatta. Tre paia di occhiali uguali, per la mia bimba, per il mio bimbo e per me. E scusate se, senza tanti giri di parole e finta modestia, vi dico che sono molto fiera di questo acquisto così modaiolo!

Articolo scritto da Michelle Uffer per Ticinonews.ch , 22 nov. 2019

 

3 – REGALI DI NATALE? QUEST’ANNO, AL TOCCO IN PIU’, CI HO PENSATO IO

Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi. Meglio però se con il regalo giusto…

Natale in famiglia? Diciamo che nell’immaginario collettivo è la prassi. Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi. Dicono ancora così, o nel frattempo è cambiato qualcosa? Nel dubbio, la certezza è che l’eccezione alla regola è sempre dietro l’angolo. Perché pensandoci, un cenone anticipato può anche essere un’alternativa simpatica. Si brinda in famiglia, si mangiano tutte le leccornie che le festività vogliono ci siano sulle tavole imbandite, ci si scambia i regali, ci si abbraccia e ci si dice una volta ti più “ti voglio bene”. E poi…e poi il 24 e 25 si è già partiti. O, in questo caso, sarà già partito.

Quest’anno mi ha detto che vuole volare verso il tanto acclamato “mare d’inverno” e rientrare in patria nei primi giorni del 2020 abbronzato come fosse agosto inoltrato. Snorkeling, mojito e fiesta. Mi ha detto che i suoi obbiettivi ai Caraibi saranno questi. Posso contraddirlo? Non oserei mai. Però, caro mio, non parti senza portarti appresso qualcosa che ti ricordi la sottoscritta che, i Caraibi, li vedrà in cartolina (quella che ti obbligo ad inviarmi, perché sono affezionata al vintage).

Centri-Ottici-BELOTTI-OtticaUdito-Michelle-Uffer-Regali-di-Natale-4E così quest’anno al tuo styling ci ho pensato io…anche perché senza degli occhiali da sole, ai Caraibi dove vai? Detto ciò, causa partenza anticipata, il regalo al mio amico del cuore quest’anno gliel’ho già consegnato. E sono certa che anche voi, entro Natale, nei  Centri Ottici BELOTTI (che ha ben 10 negozi sparsi per tutto il Cantone) potrete certamente trovare l’occhiale giusto per il vostro amico speciale, sia che vada ai Caraibi, sia che vada in montagna o che rimanga bello tranquillo in città!

Articolo scritto da Michelle Uffer per Ticinonews.ch , 29 nov. 2019

4 – Cosa regalate alla vostra BFF?

Io, per non sbagliare, l’ho portata direttamente in negozio

Stavo ragionando su questa cosa della “migliore amica”. A voi sembra un concetto troppo retrò per una ragazza che ha passato la trentina, e nemmeno da poco? Quando si è fanciulli avere la migliore amica è come uno status. Ognuno ce l’ha, e guai a mettersi in mezzo. “Di chi stai parlando?” “Ma sì mamma, della migliore amica della ex amica della mia nuova migliore amica”. Facile. Poi cresci, e diventi “la fidanzata di”. E poi cresci ancora di più e diventi “la moglie di”.

michelle-uffer-centri-ottici-belotti-ottica-uditoEd in tutto ciò, io il concetto di migliore amica non l’ho mai abbandonato. Mi piace proprio come idea, mi da soddisfazione ed anche una certa sicurezza. La mia amica del cuore, come descriverla? Così diversa e così uguale a me. Siamo complementari. Sintonizzate sulla stessa frequenza. E se per sbaglio una volta così non fosse, è bello sapere di potersi esprimere senza troppi filtri e giri di parole. Lei c’è, sempre. Anche se a volte capita di essere brevemente distanti: a Natale, eccone infatti un’altra che fugge in anticipo.

Vacanze d’amore in montagna, sci, punch, raclette e copertina a quadrettoni. Chi si é visto, si è visto. Così ha esordito annunciandomi la sua imminente partenza. E dunque, nella fretta, l’ho portata direttamente in negozio da Belotti per scegliersi il suo regalo. Ero indecisa tra due modelli, e non volevo sbagliare l’abbinamento con la sua tenuta durante i famosi aperitivi après-ski. Non sia mai.

Articolo scritto da Michelle Uffer per Ticinonews.ch , 9 dic. 2019